10 consigli su come raccogliere fondi nell'era del social business

Il capitale è là fuori, tra parenti, amici, amici di amici, nel tam tam dei social network, l’importante è saperci fare

A cura della redazione

Hai bisogno di raccogliere fondi per far decollare il tuo progetto? Hai una brillante idea di business, ma la banca ti chiede garanzie che non hai? Amici e parenti hanno il braccino corto? Non disperare, i social media stanno cambiando sempre di più il nostro modo di comunicare e di relazionarci con il mercato e sta cambiando di conseguenza il nostro modo di raccogliere capitali e finanziamenti.

Spuntano come funghi siti web di crowdfunding che mettono in contatto imprenditori e investitori, produttori e clienti, cause e donatori. Si parla spesso di crowdsourcing, un nuovo modo di creare un prodotto collettivamente, il crowdfunding si basa sullo stesso paradigma ma la collaborazione consiste nel raccogliere fondi, generalmente via internet, per sostenere business, progetti o cause promosse da determinate persone o organizzazioni.

Come funziona? Ad aprire la strada del crowdfunding, sono stati i siti americani i Kickstarter e Indiegogo, seguiti dall'inglese Crowdcube.

In genere, anche se le regole possono differire

da sito a sito, il promotore (una persona fisica, un’impresa, un’associazione) lancia un'idea caricandola sul web, indica di quanto denaro ha bisogno e fissa un termine di scadenza per la raccolta dei fondi. Se non si raggiunge l’obiettivo di finanziamento entro il termine, non c’è nessun passaggio di denaro.

Per i finanziatori dell’idea possono essere previste forme di remunerazione: il rimborso di quanto prestato, il riconoscimento di avere sostenuto una causa importante, un piccolo interesse sui capitali prestati, gadget, prodotti e/o servizi. Il sito che si occupa del servizio trattiene invece di solito una piccola percentuale sul denaro raccolto.

Un rapido sguardo ai progetti attivi su Kickstarter permette di comprendere che c’è un sacco di concorrenza. Quindi, si tratta di un mercato competitivo. Per catturare l'attenzione di potenziali finanziatori, hai bisogno di distinguerti, coinvolgere la comunità e chiudere la vendita. Siamo nella rete, la prima regola è la fiducia. Il sistema può funzionare alla grande se anche Barack Obama si è finanziato la campagna elettorale presidenziale attraverso il crowdfunding.
Tags
crowdsourcing raccolta capitali raccolta fondi crowdfunding social business finanziamenti