#Campolibero - Il programma Mipaaf per il rilancio dellìagroalimentare

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf) ha annunciato l'avvio del piano d'azione "#Campolibero", per il rilancio del settore agroalimentare.

Il piano di interventi comprenderà 18 azioni che riguarderanno i seguenti temi: competitività e lavoro, semplificazioni, sicurezza.

Di seguito sono elencate le prime 18 azioni:

Competitività e lavoro

  • mutui a tasso zero per imprese agricole condotte da giovani under 40; 
  • incentivi all'assunzione di giovani (sgravio di un terzo della retribuzione lorda);
  • stabilizzazione ed emersione dei rapporti di lavoro (contratto agricolo stabile);
  • credito d'imposta per e-commerce;
  • credito d'imposta per piattaforme distributive all'estero; 
  • termine per l'attuazione della legge sull'etichettatura e avvio consultazione pubblica;
  • taglio dei costi degli enti e delle società vigilate dal Mipaaf;
  • avvio del sistema nazionale di consulenza aziendale agricola.

Semplificazioni

  • registro unico dei controlli aziendali;
  • apertura Società agricola in 60 giorni (Riduzione dei tempi del silenzio assenso);
  • estensione generalizzata della diffida prima delle sanzioni amministrative pecuniarie;
  • semplificazioni per la vendita diretta; 
  • sportello telematico automobilistico anche per settore agricolo; 
  • semplificazioni per settori biologico e vitivinicolo;
  • dematerializzazione registri carico/scarico per diversi prodotti;
  • estensione della possibilità di adempimento volontario laddove è già consentito il pagamento in misura ridotta.

Sicurezza

  • rafforzamento azioni per interventi nella Terra dei fuochi;
  • più poteri di confisca dei beni contro chi trae profitto dal traffico illecito di rifiuti.
Il Ministero valuterà le proposte giunte entro il 30 aprile.