Cos'è la PNL, dove si applica e perché oggi se ne parla tanto

Produrre risultati “che ottengono” nel mondo del lavoro

A cura di Tiziana Iozzi

Siamo giunti al quinto articolo della rubrica dedicata alla "Programmazione Neurolinguistica". È giunto il momento di approfondire cos'é la PNL, dove si applica e perché oggi se ne parla tanto. Ora vi chiedo: se vi fosse qualcosa che, nella vita quotidiana, migliorerebbe davvero il vostro stile di vita, portando ai risultati attesi e aiutandoci a raggiungere gli obiettivi prefissati, la utilizzereste? Bene, questo "qualcosa" è proprio la PNL.

Alcuni la definiscono una branca della psicologia moderna, anche se su questa definizione gli psicolgi dissentono; altri la definiscono lo studio dell'eccellenza, oppure una tecnica o un'insieme di tecniche che permettono di

migliorare molti aspetti della nostra personalità con esiti brillanti sulla cura rapida delle fobie, sul superamento dell’ansia, sulla ricerca di nuove energie potenzianti e sulla ristrutturazione di convinzioni limitanti. Infine, essa viene anche definita "una disciplina pratica che permette di comprendere come gli esseri umani organizzano i loro pensieri, le loro emozioni, il loro linguaggio e i loro comportamenti per produrre i risultati che ottengono".
Quest'ultima definizione è quella che preferisco e che utilizzo nei miei corsi, ma ora é giunto il momento di fare un po' di storia e di approfondimenti partendo da uno dei co-fondatori della PNL.

Nel 2003 John Grinder, laureato in filosofia con dottorato in linguistica, uno dei più grandi pensatori del nostro tempo e negli anni ‘70 co-fondatore della PNL insieme a Richard Bandler, in una sua intervista affermò: "Ci sono persone intorno a noi che incontriamo nella vita di tutti i giorni, così come ci sono persone famose, che sono state identificate socialmente come particolarmente capaci di eccellenza nella performance.

La PNL è il ponte tra l'essere gelosi di queste persone o ammirarle, oppure ci dà un set di strategie per assimilare inconsciamente la ... continua

Tags
terapia psicologica comportamento umano linguaggio programmazione neuro linguistica pnl comunicazione

Leggi anche