Lazio - Fondo per prestiti partecipativi alle start up

La Regione Lazio ha pubblicato un nuovo bando relativo alla linea di attività "Fondo per prestiti partecipativi alle start up" con l'obiettivo di stimolare l'economia regionale attraverso il sostegno alle imprese di nuova costituzione.

Chi può partecipare

Sono beneficiarie dei prestiti le start up operative nel Lazio costituite in forma di società di capitali da non più di 48 mesi, o che si impegnino ad attivarne una.
Non sono ammissibili le società con socio unico.

Dettagli prestito concedibile

Il prestito è finalizzato al finanziamento dell'aumento del capitale sociale delle start up ed il conseguente incremento del patrimonio netto.

L'agevolazione è concessa nella forma di prestito agevolativo a medio termine senza garanzie, dall'importo compreso tra € 50.000 e € 200.000, e verrà concessa in un'unica soluzione, alla firma del contratto di finanziamento.

Il prestito avrà una durata pari a 5 anni, di cui i primi due di preammortamento, oltre un eventuale periodo tecnico di allineamento alla scadenza del trimestre solare.

Il tasso di interesse è pari all’1% annuo, ovvero rideterminato nel limite dell’ESL che risulta concedibile ai sensi del De minimis, tenuto conto dei massimali ivi previsti. Il pagamento degli interessi avviene trimestralmente in via posticipata sul debito residuo relativo al periodo di riferimento. 

Per le imprese con sede legale ed operativa sita nel Sistema Locale del Lavoro Frosinone-Anagni e nel Comune di Fiuggi, il tasso di interesse applicato è pari allo 0,50% annuo.

Il rimborso del capitale avverrà secondo il seguente piano:

  • nessun rimborso nei primi due anni; 
  • rimborso del 75% con piano triennale in quote trimestrali posticipate; 
  • rimborso d...

Continua...
Clausola di esclusione di responsabilità

"Finanzia la tua idea" non si assume alcuna responsabilità per imprecisioni, incompletezze o errori delle informazioni pubblicate nella sezione "Bandi". Pertanto fanno fede unicamente i testi pubblicati sulle gazzette ufficiali nazionale e comunitaria.