Progetto pilota a favore delle vittime di tortura

L'obiettivo principale di questo bando europeo è quello di finanziare progetti a favore della riabilitazione e dell'assistenza medica per le vittime di tortura presenti nell'Unione.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando autorità nazionali, regionali e locali, organizzazioni non governative, enti pubblici o privati, università e centri di ricerca stabiliti in uno dei paesi UE.
I progetti devono essere presentati da un partenariato composto da almeno due tra i soggetti sopra elencati provenienti dallo stesso paese ammissibile.

Azioni ammissibili

Sono considerate ammissibili le seguenti linee di intervento:

  • creare centri di riabilitazione per le vittime di tortura o sostenere quelle esistenti, finanziando i costi di riabilitazione (personale terapeutico, personale amministrativo ecc.) e i costi per altre attività (prevenzione, formazione, sensibilizzazione, assistenza legale ecc.);
  • consentire l'accesso per le vittime a sostegni come terapie fisiche e psicoterapeutiche, consulenza psico-sociale, servizi legali e sostegno socioeconomico;
  • sostenere una rete internazionale tra i centri di riabilitazione, al fine di sviluppare le capacità degli specialisti e favorire lo scambio di buone prassi tra il personale;
  • sostenere attività volte a reintegrare le vittime di tortura nella società.

Le azioni devono avviarsi per il mese di aprile del 2013 ed avere...

Continua...
Clausola di esclusione di responsabilità

"Finanzia la tua idea" non si assume alcuna responsabilità per imprecisioni, incompletezze o errori delle informazioni pubblicate nella sezione "Bandi". Pertanto fanno fede unicamente i testi pubblicati sulle gazzette ufficiali nazionale e comunitaria.