Progress 2013 - Distacco di lavoratori: rafforzare la cooperazione amministrativa e l'accesso alle informazioni

La Commissione Europea ha pubblicato un nuovo bando nel quadro del programma Progress, con l'obiettivo di migliorare la cooperazione amministrativa transnazionale tra gli organismi nazionali competenti e le parti sociali coinvolte nel monitoraggio e la corretta applicazione della direttiva sui lavoratori distaccati e di accrescere la fiducia reciproca tra gli stakeholder.

Chi può partecipare

Il bando è rivolto ai seguenti soggetti costituiti e regolarmenti registrati in uno dei paesi UE, Croazia, Islanda, Liechtenstein e Norvegia:

  • autorità pubbliche;
  • parti sociali;
  • organizzazioni internazionali;
  • enti no-profit;
  • istituti e centri di ricerca;
  • università;
  • organizzazioni della società civile;
  • imprese;
  • comitati aziendali.

Azioni ammissibili

Sono accessibili ai finanziamenti i progetti che comprendono le seguenti iniziative:

  • sviluppo, agevolazione e promozione degli scambi e/o della formazione (visite congiunte, ispezioni congiunte, brevi azioni di formazione) dei funzionari delle autorità pubbliche competenti e/o delle parti sociali della cooperazione amministrativa e dell'assistenza reciproca in relazione al distacco dei lavoratori nel quadro di una prestazione di servizi;
  • sviluppo, agevolazione e promozione degli scambi e/o delle buone prassi (visite congiunte, ispezioni congiunte, brevi azioni di formazione) dei funzionari delle autorità pubbliche competenti e/o delle parti sociali nel contesto del monitoraggio del rispetto e dell'attuazione di norme applicabili nei confronti dei lavoratori distaccati  nell'ambito di una prestazione di servizi;
  • sviluppo, agevolazione e promozione di scambi e iniziative di buone prassi per quanto riguarda l'accesso delle informazioni tra le autorità pubbliche e le parti sociali, come ad esempio lo sviluppo e l'aggiornamento di banche dati o siti web congiunti che contengono informazi...

Continua...
Clausola di esclusione di responsabilità

"Finanzia la tua idea" non si assume alcuna responsabilità per imprecisioni, incompletezze o errori delle informazioni pubblicate nella sezione "Bandi". Pertanto fanno fede unicamente i testi pubblicati sulle gazzette ufficiali nazionale e comunitaria.