Sottoprogramma Cultura - Progetti di cooperazione europea

Il bando rientra nell'ambito del sottoprogramma "Cultura", sezione del programma "Europa Creativa 2014-2020", ed ha i seguenti obiettivi:

  • rafforzare la capacità dei settori culturali e creativi europei di operare a livello transnazionale e internazionale;
  • promuovere la circolazione transnazionale delle opere culturali e creative e della mobilità transnazionale degli operatori culturali e creativi, con particolare riguardo per gli artisti.

Chi può partecipare

Il bando è rivolto agli operatori culturali e creativi aventi personalità giuridica da almeno due anni e stabiliti in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma.

Azioni ammissibili

Sono ammissibili al bando le azioni volte a perseguire le seguenti finalità:

  • fornire agli operatori culturali e creativi competenze, capacità e know-how, anche promuovendo l'adattamento alle tecnologie digitali collaudando approcci innovativi per lo sviluppo del pubblico e sperimentando nuovi modelli imprenditoriali e gestionali; 
  • favorire la collaborazione degli operatori culturali e creativi a livello internazionale e l'internazionalizzazione delle loro carriere ed attività;
  • sostenere attività culturali di ambito internazionale (mostre, scambi, festival);
  • sostenere la circolazione della letteratura europea al fine di garantirne la più ampia accessibilità possibile;
  • sostenere lo sviluppo del pubblico come strumento per stimolare interesse nei confronti delle opere culturali e creative europee, oltre che verso il patrimonio culturale tangibile e intangibile, nonché per migliorare l’accesso a tale patrimonio.

Il finanziamento riguarda due tipologie di progetti:

  • progetti di cooperazione su piccola scala, che prevedono la presenza di un responsabile del progetto e di almeno altri due partner stabiliti in almeno tre diversi paesi;
  • progetti di cooperazione s...

Continua...
Clausola di esclusione di responsabilità

"Finanzia la tua idea" non si assume alcuna responsabilità per imprecisioni, incompletezze o errori delle informazioni pubblicate nella sezione "Bandi". Pertanto fanno fede unicamente i testi pubblicati sulle gazzette ufficiali nazionale e comunitaria.